Convegno “Sulla via della Seta” del 1 giugno 2018

1024 707 Brunelleschi Da Vinci

Sulla via della seta - Gli studenti scoprono la Cina

Si è svolto stamattina presso l’IIS “Brunelleschi-Da Vinci” di Frosinone il convegno “Sulla via della seta. Gli studenti scoprono la Cina” alla presenza del Direttore Generale USR Lazio, Dott. Gildo De Angelis. Il convegno scaturisce dall’esperienza unica nel suo genere che ha visto gli studenti della classe IV A Rim dell’istituto frusinate trascorrere dieci giorni in Cina. Fedele alla sua tradizione innovatrice ed internazionale, grazie alla lungimiranza della D.S., Prof.ssa Patrizia Carfagna, l’istituto si è aperto alla Cina e alla sua emergente e prepotente potenza economica, introducendo lo studio curriculare del Cinese nel corso RIM (Relazioni Internazionali e Marketing).

L’importanza crescente di conoscere questa realtà economica dalle immense potenzialità ed opportunità lavorative ed imprenditoriali è stata sottolineata dal dott. De Angelis. La Cina, ha sottolineato il Direttore Generale, è un paese estremamente interessato all’Italia, alla sua lingua e alla sua cultura, nonché al cosiddetto “made in Italy”. Questo interesse è evidente anche nella crescente richiesta di imparare l’italiano da parte di molti studenti cinesi. Significativa è stata, a tal proposito, la testimonianza della professoressa Anna Netto, che ha trascorso dieci anni a ‘Xian come docente di Italiano presso la locale università e profonda conoscitrice del paese e della sua cultura. Un paese dove tutto cresce a dei ritmi impressionanti, dove le distanze, le città e le infrastrutture sono enormi, un paese che si sta occidentalizzando e sviluppando con una rapidità estrema.

Alla luce di quanto emerso dalle testimonianze e dagli interventi degli ospiti presenti al convegno e forte della sua esperienza maturata nel corso di più viaggi in Cina la D.S., Prof.ssa Patrizia Carfagna, ha rimarcato la necessità per gli studenti di tenere il passo con  questi rapidissimi cambiamenti dell’economia. Per questo motivo l’IIS “Brunelleschi-Da Vinci” ha ritenuto fondamentale lo studio della lingua e della cultura cinese per i propri allievi.

Il convegno è proseguito con le testimonianze via Skype di studenti universitari cinesi di italianistica che hanno illustrato e sottolineato la necessità di stringere ancor di più i contatti tra Italia e Cina. Gli studenti della classe IV A RIM hanno illustrato la propria esperienza in Cina dal 15 al 26 aprile di quest’anno, esperienza volta al potenziamento della conoscenza della lingua e della cultura cinese, ma anche di alternanza scuola –lavoro al fine di toccare con mano le caratteristiche di un’economia in ascesa quale appunto quella della Cina. Durante soggiorno in Cina, accompagnati dalla D.S. e dalla loro docente di Cinese, prof.ssa Xi Fang gli studenti hanno infatti visitato prestigiose università e scuole del paese, nonché luoghi dal grande interesse storico e culturale come Pechino, la Città Proibita, la Grande Muraglia cinese, Piazza Tien’ammen, Xi’an e il suo celebre esercito di terracotta e realtà economiche come l’industria Weichai.

Servizio Extra TV

La Provincia Quotidiano del 4/06/2018